Berna Park Hotel

Rockando: ecco i Meganoidi

Inizio alle 21.30. Povolaro. (s. r.) Una gran folla ha accolto giovedì sera la prima serata di Rockando 2003, applaudendo già dall'inizio del concerto i Berna Park Hotel, vincitori di Vicenz@NetMusic 2002. "Abbiamo sbagliato anno?" si sarà chiesto qualcuno arrivando al Villino Rossi. No, purtroppo problemi di carattere personale hanno "stoppato" i Circostriuzza, recenti vincitori della rassegna de Il Giornale di Vicenza che dovevano suonare l'altra sera a Povolaro. Così, in quattro e quattr'otto, gli organizzatori hanno clto al volo l'occasione di avere sul palco il gruppo vincitore dello scorso anno, lanciatissimo anche per l'affermazione - proprio in questi giorni, in diversi concorsi nazionali. E in attesa dei Meganoidi, i Berna Park Hotel hanno fatto la propria figura, proponendo il proprio rock ricercato, ben "pensato" e arrangiato ai numerosi spettatori che già stazionavano dinanzi al palco di Rockando. Fra i brani più applauditi, naturalmente, quella "Little pop" diventata famosa proprio grazie a Vicenz@NetMusic.
Un'oretta per loro, e quindi ecco arrivare i Meganoidi, che già dalle prime note hanno confermato la svolta rockettara. Se fino a poco tempo fa la loro musica era composta, per semplificare, dal 60% di ska e dal 40% di rock, ora le percentuali sembrano essersi invertite, anche per quanto riguarda l'arrangiamento dei vecchi brani in versione live.
Energia e ancora energia sin da "Another day", anche se tra i brani dell'ultimo "Outside the loop, stupendo sensation" molti applausi ha ricevuto il singolo "For Those Who Lie Awake (Let's Go)".
Un bel pubblico, quello presente a Povolaro giovedì sera, che ha risposto appieno alla comunicatività dei Meganoidi, che a loro volta hanno tratto dall'entusiasmo dei presenti nuova energia per i propri brani.  IL GIORNALE DI VICENZA
2018  Berna Park Hotel   All right reserved