Berna Park Hotel

In rete guardando all'Europa

Vicenz@NetMusic. Per i Berna Park Hotel una vittoria costruita anche con l'"autopromozione" nel web
Il gruppo vicentino ha una predilezione per l'apertura all'estero


Nei progetti immediati un nuovo demo CD tutto di musica "propria"  - di Stefano Rossi
Berna Park Hotel, un gruppo dell’Alto Vicentino votato all’… Europa. I vincitori dell’edizione 2002 di Vicenz@NetMusic, infatti, hanno una predilezione per l’apertura artistica all’estero, con già in curriculum una puntatina a Sarajevo nell’aprile scorso nell’ambito di un festival per l’integrazione dei Balcani nell’Unione Europea. E la vittoria nella rassegna de Il Giornale di Vicenza, creata in collaborazione con Società Generale di Mutuo Soccorso e Arci Nova Vicenza (con l’affiancamento della Banca Popolare di Vicenza), è stata costruita proprio grazie ai numerosi contatti che il gruppo ha avuto in occasione di festival e serate alle quali ha partecipato con la propria musica.
Qui si svela anche una delle caratteristiche del gruppo, che ha saputo ben "autopromuoversi" in quest’occasione, ottenendo voti su voti e quindi impegnandosi per raggiungere il ragguardevole traguardo dei 24501 voti, contro i 23176 dei Kromatica (secondi classificati) e i 22580 degli Outrage, terzi. D’altra parte una rassegna musicale Internet calzava a pennello con la band, che già da qualche tempo ha un bel sito Internet (web.tiscalinet.it/bernapark).
L’impegno mostrato in occasione della manifestazione web è testimoniato anche dal fatto che fra le "news" del proprio sito, è comparsa subito subito anche la notizia della vittoria a Vicenz@NetMusic. C’è da dire comunque che anche in precedenza il gruppo aveva sfruttato il vasto "giro" di contatti del proprio sito per pubblicizzare la propria partecipazione alla rassegna de Il Giornale di Vicenza. Tra l’altro, Vicenz@NetMusic ha contribuito anche quest’anno a creare un bel legame fra le varie band finaliste. Gli stessi Berna Park Hotel ci hanno confermato che si è creato un bel "feeling" sia con i Kromatica che con gli Outrage.
La formazione del gruppo è composta da Luca Segalla (chitarra, tastiere, fisarmonica, programming), Fabio Trevisan (voce), Piero Dall'Acqua (basso, vocoder), Cristian Sartori (sintetizzatore), Francesco Tognato (chitarra), Stefano Trombin (batteria, sequencer).
- Progetti a tempi brevi?
«Abbiamo intenzione – sottolinea Luca Segalla – di registrare quanto prima un nuovo demo Cd. Abbiamo ora un buon repertorio di musica nostra e quindi si può ricavarne un buon demo. Ma ci interessa di più girare e suonare, attualmente».
- Prossimi appuntamenti…?
«Oltre a quello di giovedì sera a Spiorock, il 7 luglio saremo a Valdagno a "Castello Live", e il 24 agosto a Schio».
La tendenza "europeista" dei Berna Park Hotel è testimoniata anche dal concerto che hanno tenuto a Sarajevo ai primi di aprile scorso, quando attraverso il Centro Stabile di Cultura di S. Vito di Leguzzano sono stati protagonisti di un’esibizione in occasione di una manifestazione a favore dell’inserimento e integrazione dei Balcani in Europa, indetta dal Consorzio Italiano di Solidarietà.
«E’ stata una bella esperienza – continua Luca Segalla - , e anche per questo puntiamo molto alla scena straniera, cercando di uscire all’estero per dei concerti. Ci piacerebbe fare molte di queste esperienze. Ma se capita una buona produzione per un Cd… In due parole saremmo contenti che capitasse una buona produzione, ma ci piacerebbe mantenere l'indipendenza della nostra musica, nel senso che il nostro desiderio è che il nostro lavoro sia abbastanza libero, possibilmente autoprodotto dal momento che ci occupiamo personalmente delle nostre registrazioni»
- Ci sembra però che le passioni artistiche dei componenti della band non si fermino alla musica...
«Non è che ci ispiriamo ad altre forme artistiche per i nostri brani – sottolinea Segalla – ma ciascuno di noi ha interessi diversi al di fuori della musica. Ci piacerebbe realizzare una sorta di "circolo artistico" allargato, con diverse discipline, con il quale magari creare occasioni di cultura diverse attorno ai concerti…».
Per quanto riguarda la musica, resta sempre "punto fermo" della ricerca artistica la collaborazione con altri strumentisti, per creare nuovi arrangiamenti e uscire dal vivo con sonorità diverse. E ora, a poche ore dalla vittoria a Vicenz@NetMusic, si potranno vedere i Berna Park Hotel dal vivo, assieme a Kromatica e Outrage, giovedì sera nell’ambito di Spiorock. IL GIORNALE DI VICENZA

2018  Berna Park Hotel   All right reserved